Innanzitutto la buona notizia: chi rafforza e stabilizza preventivamente le ginocchia subisce molto più raramente infortuni a questa articolazione. È quanto emerge da meta-analisi condotte su larga scala, le quali mostrano che un allenamento regolare permette di evitare il 27% di tutti gli infortuni alle ginocchia e il 51% degli infortuni ai legamenti crociati. Vale quindi la pena allenare in modo mirato le ginocchia.

Allenamento variegato
La forza muscolare da sola non alleggerisce le ginocchia. Se ad esempio il quadricipite non è abbastanza flessibile oppure se i muscoli non collaborano correttamente, la massa muscolare serve a poco. Per questo motivo, strutturi l’allenamento in modo variegato. Inserisca anche esercizi di flessibilità e alleni tutte le parti della gamba, dai piedi alle anche, e in tutte le varianti:

Catene muscolari aperte e chiuse: ad esempio esercizi di distensione del ginocchio in posizione seduta e squat a corpo libero.
Con attrezzi e con il peso del proprio corpo: ad esempio con la macchina leg press e affondi a corpo libero.
Coordinazione ed equilibrio: ad esempio in piedi su una gamba con rotazione della testa.
Flessibilità: ad esempio diverse posizioni di yoga come il saluto al sole.